Il Qatar: la Perla del Medio Oriente.

Affacciato sul Golfo Persico, sta diventando sempre più un paese futuristico, all’avanguardia, ma allo stesso tempo, ricco di cultura e tradizioni, un luogo senza tempo, una meta ancora sconosciuta a molti!

Questa piccolissima nazione in pochissimi anni ha completamente cambiato faccia passando dall’essere uno dei paesi più poveri del Medio Oriente al paese più ricco del mondo grazie al petrolio e al gas naturale, ma non solo, perché questo paese ha investito acquistando marchi, società, squadre sportive e interi pezzi di città in ogni continente, compresa anche la nostra Italia.

Il turismo principale del Qatar rimane quello arabo, ma quei pochi turisti occidentali che scelgono questo stato come meta di viaggio, ne rimangono affascinati.

Un viaggio in Medio Oriente difficilmente si dimentica. Il profumo inconfondibile delle spezie, l’intensità delle fragranze, lo Skyline mozzafiato della città, il fascino di un paese nuovo ma pieno di tradizioni, il cibo intrinseco di aromi locali, il lusso, il Suq, il deserto, i tramonti, il lifestyle arabo unico ed elegante, lo sguardo delle donne locali.

Doha, con il suo milione e mezzo di abitanti, ovvero il 65 % della popolazione dell’intero stato, si trova sulla costa centro orientale del Qatar, ed insieme ad Abu Dhabi e Dubai rappresentano le tre città più importanti del Medio Oriente, una vera e propria perla bianca. 

DOHA LA CAPITALE DEL QATAR

Fondata solo nel 1825 dai cacciatori di perle, questa città se di giorno Vi lascerà senza fiato di notte Vi farà sognare con una jungla di luci di diversi colori che cambiano tonalità continuamente!

Palazzi altissimi, tutti diversi fra loro, forme bizzarre, strutture attorcigliate; sicuramente gli architetti di Doha hanno dato spazio alla fantasia.

Appena arrivati in centro noterete sicuramente la Moschea del Fanar, un edificio costruito a spirale che, al suo interno, ripercorre la storia e descrive gli elementi fondamentali dell’Islam.

Profondamente tradizionalista, anche se non sembra vista la sua moderna architettura, questo paese risente della mentalità della vicina Arabia Saudita e i turisti devono fare attenzione al vestiario, a non manifestare segni di affetto in pubblico e, come in ogni paese del Medio Oriente, gli alcolici vengono serviti solo in Resort Internazionali o negli Sky Bar.

Ma, tra queste contraddizioni di tradizione e moderno, tra i sapori speziati ed il lusso, troverete il Museo di Arte Islamica, il Katara Cultural Village ed il Museo di Arte Moderna oltre alla famosa zona The Pearl dove vedrete anche una vera e propria ricostruzione di Venezia con tanto di canali e gondole e canzoni italiane! Che dire? Il Qatar ha lanciato una bella sfida alla sua vicina di casa Dubai, con cui adesso, non corre proprio un buon sangue! 

 

IL SOUK

Perdersi, unica regola di ogni Souk, o come si scrive in arabo Suq, del mondo.

Odori, sapori, mestieri antichi, i Suq Wakif, vi lascerà un po' sbalorditi!

Siamo abituati a vedere nei mercati del mondo confusione, sporcizia, caos, ma no, in Qatar il Suq è tutta un’altra cosa! Palazzi stile antico ma appena restaurati, strade ampie, luci che con il calar del sole diventano soffuse, quasi dorate, bar perfettamente in stile arabo, pulizia, ordine!

Ogni via del mercato è adibito ad uno specifico settore ovviamente tutto gestito solo da uomini; vie del tessuto, delle spezie, capi di abbigliamento, dolci arabi, profumi e negozi di animali e, per finire, una zona completamente adibita ai Falchi con annesso l’ospedale dove fino alle 18.30 vi si può accedere gratuitamente.

La sensazione che da questo posto è una sola: sembra di essere arrivati nel magico mondo di Aladin.

 

LA CORNICHE

Finito di visitare il Suq, a pochi passi in direzione della città, è lì che inizia La Corniche, 7 km di bellissimo lungo mare con vista dello Skyline di Doha dove non mancano ristoranti gourmet, palestre a cielo aperto e piste da jogging.

Lungo il porto sono ormeggiate decine di antiche navi di legno, un tempo utilizzate per la pesca, un vero e proprio reperto storico.

Per omaggiare la più importante attività del Qatar, ovvero la pesca delle Perle, è stata costruita una gigante e bizzarra scultura adibita a fontana a forma d’ostrica aperta con all’interno una perla.

La città è costruita su una baia e questo è un ottimo punto panoramico per godersi di una bella passeggiata al tramonto e, al calar del sole, imbarcatevi sulla tradizionale barca chiamata “Dhow”, che con soli $ 5,00 Vi porterà in mezzo al mare a suon di musica per ammirare da più vicino lo Skyline della città.

DESERT SAFARI

Il Dune Bashing, un’esperienza davvero adrenalinica.

Appena ad un’ora di strada dalla capitale c’è un deserto di dune tutte da solcare a bordo di una jeep 4x4 guidata ovviamente da un Driver esperto e abilitato alla guida.

Mettetevi la cintura e reggetevi forte!

La Jeep si arrampica sui dorsi delle gigantesche dune per poi arrivare sulla cima e scivolare morbidamente sulla sabbia fine.

Uno dei pochi deserti al mondo che ha un mare interno che sbuca tra le dune dorate per poi arrivare alla fine al confine con l’Arabia Saudita, la cui vista si perde in un orizzonte infuocato sconfinato di mare e sabbia.

 


IL TOUR DEL QATAR

Non è molto grande come nazione, è la metà della Lombardia, e in un giorno riuscirete a fare il tour di tutto il paese.

Dal deserto al mare, al mercato del pesce, alle fortezze antiche e ai siti archeologico, il Qatar è una vera e propria piccola “Chicca Araba”.

Partendo dalla capitale Doha, si può arrivare con un’ora di strada a “East-West / West-East” è il nome dell’opera d’arte più grande dell’artista Richard Serra, scultore Nord Americano che ha creato una vera e propria opera d’arte a cielo aperto, un museo fuori dal comune.

Situata nel deserto questa opera comprende grandi strutture di acciaio alte quattordici metri, poste una accanto all’altra a formare una linea lunga oltre un chilometro; un luogo suggestivo!

Nella parte settentrionale si trova il Museo delle Armi e Al Zubarah, sito archeologico e antica cittadina mercantile ben preservata dove, alle sue spalle, si trova con una mezz’ora di cammino uno scenario mozzafiato dell’intenso mare del Golfo Persico.

ST. REGIS DOHA

Volete farvi coccolare in tutto e per tutto e rilassarvi senza pensare a niente sentendovi, almeno per una volta, dei veri e propri Sceicchi?

Il St. Regis è il posto che fa per voi!

Nella strada che dall’aereoporto vi accompagna all’Hotel lo noterete subito!

Unico nella sua forma e grandezza, scintillante con le sue luci dorate, il St. Regis non passa di certo inosservato!  

All’entrata due enormi Gazzelle, simbolo del paese, contornate da maestose fontane vi faranno subito capire che questo hotel le 5 stelle se le merita tutte!

In questa enorme struttura non manca davvero niente! Mare privato davanti all’hotel, un’enorme piscina con lettini matrimoniali, Spa, campi da tennis, ristoranti enormi, il Brunch del venerdì, personale super disponibile e qualificato ed infine una delle cose più apprezzate di questo hotel il famoso ristorante Opal By Gordon Ramsay!

L’esclusivo ristorante del famoso Chef stellato, un ambiente curato nei minimi dettagli, atmosfera rilassante con luci soffuse; le vostre papille gustative rimarranno stupefatte!  

Seguimi sui Social!

Instagram

Iscriviti alla mia mailing list!